Tombe dei Giganti

Le Tombe dei Giganti in Sardegna

Cosa significa la parola Tomba dei Giganti?

La parola Tomba dei Giganti deriva dalla parola in lingua sarda “tumbas de sos gigantes” che significa appunto “tomba dei giganti”. Alcuni archeologi, preferiscono tuttavia chiamarle “Tombe di Giganti”.

Perché si chiamano Tombe dei Giganti?

Si chiamano tombe dei giganti principalmente per via delle loro dimensioni monumentali, ma esistono varie testimonianze locali che affermano si tratti di tombe nelle quali erano sepolti uomini giganti, di un’epoca antecedente la nostra.

A cosa servivano le Tombe dei Giganti?

Le tombe dei giganti venivano utilizzate come tombe di sepolture collettive, generalmente di tipo secondario, in quanto i defunti venivano sepolti dopo la scarnificazione.

Si pensa che fossero riservate alle persone più importanti delle tribù nuragiche.

Le tombe dei giganti facevano da ponte tra il regno dei vivi e il regno dei morti, e alcuni esperti di fisica quantistica affermano che si tratti di monumenti con una grande energia magnetica.

Nelle Tombe dei Giganti erano sepolti i giganti?

Testimonianze di persone locali, sostengono di si, in molte tombe dei giganti, sono state rinvenute ossa di persone giganti, con crani umani di dimensioni superiori ai 40 cm.

Tuttavia ad oggi, non risultano testimonianze di oggetti o resti di ossa giganti, e sono in molti a sostenere che siano stati fatti sparire dalla chiesa, che non poteva permettersi di avere testimonianze di popoli di epoche passate, possibili nostri antenati.

Le uniche ossa presenti nei vari musei dell’isola, dimostrano soltanto la presenza di esseri umani di statura medio alta per l’epoca (1,80 m), ma non definibili “giganti” come in molti sostengono. 

C’è una corrente di pensiero che sostiene che l’utilizzo della tomba ai fini di sepoltura collettiva fosse avvenuta solo successivamente il suo reale utilizzo (quello appunto di una tomba per giganti), motivo per la quale vi era anche la presenza di ossa umane di dimensioni normali.

L’energia delle Tombe dei Giganti. 

Esperti paragonano l’energia emessa dalle tombe dei giganti, alle piramidi egizie, per via dei molteplici simbolismi simili rinvenuti al loro interno (come ad esempio le finte porte), e per la loro forma, che sta quasi ad indicare una freccia verso il cielo.

Gli esoterici sostengono che l’elevato magnetismo (energia magnetica) presente in particolare nella “stele” (la pietra più grande e alta tra tutte), abbia dei poteri curativi come la magnetoterapia. 

Sono in molti a sostenere, che sdraiandosi e meditando per circa 30 minuti sopra le pietre più grandi, queste abbiano il potere della guarigione.

Quanti anni hanno i le Tombe dei Giganti?

I risultati con la datazione al carbonio, stimano che le Tombe dei Giganti abbiano circa 3800 anni

, al pari dei Nuraghi, si ipotizza infatti che venivano realizzate e utilizzate durante il periodo nuragico tra il 1800 a.C. al 500 d.C. .

Quante Tombe dei Giganti ci sono in Sardegna?

In Sardegna si stima che ci siano oltre 700 Tombe dei Giganti, di cui 523 Tombe dei Giganti, documentate all'interno del nostro portale.

Purtroppo, come per i Nuraghi, molte tombe dei giganti sono andate perduta con l'avvento degli aratri motorizzati, che hanno distrutto e cancellato le tracce storiche di una buona parte di esse.

Mappa delle Tombe dei Giganti in Sardegna

Mappa delle Tombe dei Giganti più importanti in Sardegna.

Elenco delle Tombe dei Giganti in Sardegna divisi per Comune

Elenco di tutte le Tombe dei Giganti presenti in Sardegna, divisi per Comune.